Le mummie Aliene di Nazca

Social Sharing

Le mummie aliene di Nazca, scoperte nel 2017 in Perù, sono cinque:

Gli adulti sono alti 168 cm, presentano crani allungati ed hanno tre dita, lunghe e affusolate sia alle mani che ai piedi.
Nelle mani sono composte da 5 falangi e si innestano direttamente nell’articolazione del polso, e sono sprovviste do in polso, nei piedi le tre dita, poste ad angolo retto, risultano direttamente attaccate alla gamba.

Tra i cinque esseri sembrerebbero esserci i resti di un bambino e di una femmina incinta con all’interno 3 presunte uova.
L’ufologo Britannico Niegel Watson parlò apertamete di un falso realizzato utilizzando mummie vere in modo da confondere i radiologi. La conferma viene anche dalle dichiarazioni del Congresso Mondiale sugli studi delle mummie:

I testimoni e le immagini pubblicate permettono di affermare senza alcun dubbio che questi reperti corrispondono a resti umani precolombiani (Patrimonio Culturale della Nazione) maliziosamente manipolati e persino mutilati per ottenere un’apparenza “ad hoc” per il loro sfruttamento commerciale.

Secondo l’antropologo Rodolfo Salas-Gismondi, del dipartimento di Paleontologia presso il museo di storia naturale di Lima, il quale ha scritto un articolo sulle misteriose mani con tre dita:

Il sig. Maussan ha detto che i suoi scienziati hanno convenuto che ogni dito ha sei falangi e che le mani sono anatomicamente corrette e funzionali, basandomi sui raggi X di questa mano e utilizzando un’anatomia comparativa di base, identifico le ossa che la compongono e che mostrano che, punto primo, la mano è formata da ossa di almeno due individui umani e, punto secondo, che ogni dito ha due metacarpi (lo scheletro della mano escluse le dita, ndr), una aberrazione anatomica ed evolutiva assoluta.

Recentemente dopo aver effettuato nuovi test del DNA un altro  ricercatore britannico afferma che le mummie:

Potrebbero effettivamente essere una nuova specie di essere umano.

Nuovi test di datazione del carbonio e del DNA su una delle mummie dissotterrate dai tombaroli ,a Nazca in Perù, hanno rivelato una possibile datazione del corpo, stimata ai 1.800 anni . La mummia è simile agli umani per il 98.5%, il rimanente 1.5% risulta attualmentesconosciuto.


Social Sharing

Autore dell'articolo: Admin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.